Aria di Unibios
Anomalie pericolose e incontro a Torino.
Scritto da Enrico   
giovedý 27 settembre 2007

 

Lunedì 24 settembre 2007, a Torino si è svolto un incontro per confrontarsi sulla vicenda Unibios; erano presenti Provincia, Asl, Spresal, Arpa e Dipartimento Grandi Rischi della Regione.

Hanno fatto il punto sulla situazione in cui versano gli impianti dello stabilimento di via Mazzini.

Un incontro interlocutorio, organizzato in vista della prossima conferenza dei servizi.

Hanno discusso il piano di dismissione e messa in sicurezza delle produzioni pericolose presentato dalla ditta il 31 agosto 2007, e analizzato i risultati degli ultimi sopralluoghi fatti da Spresal e Arpa sugli impianti dell'azienda.

La Stampa riporta un articolo che parla di quest'incontro e lo potete leggere "qui".

Dario Simonetti (Assessore provinciale all'Ambiente) dice di rendersi conto che il tempo necessario all'azienda per redigere il progetto era poco (probabilmente come i precedenti risulta incompleto e insoddisfacente), ma io voglio ricordare che già due anni fa l'azienda sapeva di dover conseguire l'AIA e da parecchi anni sapeva di arrecare disagi alla cittadinanza e di inquinare e scaricare illegalmente sostanze nelle acque (vedi esposti e denunce varie).

Non siamo all'università, dove se non sei pronto per l'esame lo rimandi!

Sempre la stampa qualche giorno prima dà notizia che in ulteriori accertamenti all'interno dell'azienda sono state rilevate ancora una volta anomalie pericolose e problemi agli impianti elettrici e a pressione.

Che dire, nulla di nuovo.

L'articolo lo potete leggere "qui".

 

 

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Per favore connettiti al sito o registrati.

Powered by [AS06] AkoComment+ 2.0.2 e [AS06] SecurityImages 3.0.5